Addetto alla contabilità generale: chi è e cosa fa

Addetto alla contabilità generale: chi è e cosa fa

 

Le dinamiche nel mercato del lavoro ti spingono alla ricerca di un’occupazione che sia rilevante all’interno di qualsiasi realtà imprenditoriale. In quest’ottica, acquisire le competenze di addetto alla contabilità generale ti permette di formarti per ricoprire un ruolo chiave nelle aziende.

Infatti, tutte le imprese, a prescindere dal settore di riferimento e dalle dimensioni, hanno bisogno di una figura professionale che si occupi dell’area amministrativa. Gestire tutta la documentazione relativa ai movimenti contabili di un’azienda è un’attività cardine cui nessun imprenditore può rinunciare.

Dunque, chi è l’addetto alla contabilità e cosa fa di preciso? Perché è così importante? Stiamo per scoprirlo insieme.

Chi è l’addetto alla contabilità generale: caratteristiche e competenze

L’addetto alla contabilità generale è la figura professionale che si occupa della registrazione e rendicontazione delle transazioni commerciali dell’impresa. Dunque, ricopre un ruolo di responsabilità che richiede caratteristiche ben precise, come meticolosità, affidabilità e riservatezza.

Il contabile in azienda è un professionista che lavora su dati rilevanti per le decisioni strategiche d’impresa. Quindi, deve possedere le nozioni di contabilità generale e di bilancio d’esercizio, oltre a solide basi di economia aziendale e contabilità analitica. Senza dimenticare, poi, le competenze di diritto tributario e di organizzazione aziendale.

Tra le mansioni dell’addetto alla contabilità aziendale rientrano le registrazioni di ogni movimento contabile:

 - tenuta della prima nota di cassa;
 - gestione delle entrate e dei pagamenti;
 - scritture di contabilità di base;
 - tenuta di libri contabili e fiscali;
 - stesura del bilancio;
 - adempimenti fiscali e previdenziali;
 - report periodici sulla situazione contabile;
 - ecc.

L’addetto alla contabilità deve quindi provvedere agli obblighi di legge che impattano sulle attività economiche e giuridiche dell’azienda, siano esse in relazione a soggetti interni che esterni.

Non solo, deve avere anche dimestichezza con le attività di budgeting, ovvero saper fornire un quadro chiaro della situazione economica dell’azienda, attraverso report che consentano una pianificazione strategica dei costi: da queste informazioni dipende la coerenza delle aspettative verso gli obiettivi aziendali, in relazione alle scelte future o già in essere.

Gli addetti alla contabilità generale, dunque, devono possedere:

 - competenze tecniche: conoscenza dei sistemi informatici (office e i programmi specifici di contabilità generale) e una buona padronanza della lingua inglese;
 - competenze trasversali: organizzazione, pianificazione, empatia, comunicazione e capacità di relazione.

Anche quando le aziende si affidano a un consulente esterno, hanno sempre necessità di un riferimento interno, una figura affidabile e capace di organizzare tutta la documentazione relativa ai movimenti contabili.

La tua carriera nel mondo della contabilità generale

La figura del contabile in azienda non è più quella che appartiene all’immaginario collettivo, di persona confinata tra i suoi numeri, come se fosse un’entità esterna alle dinamiche aziendali.

Oggi, il percorso nella carriera del contabile all’interno di un’impresa offre orizzonti professionali ambiziosi, e richiede capacità organizzative e relazionali importanti: con impegno, dedizione e formazione continua, da impiegato contabile puoi passare alla contabilità analitica, per poi ricoprire ruoli di maggior impatto, come Coordinatore o Responsabile dell’ufficio amministrativo.

Molti vedono il contabile ancora come un lavoro noioso, ma non si rendono conto di quanto sia strategico per l’attività. Dunque, che a muoverti sia l’ambizione di fare carriera o il desiderio di svolgere una professione chiave necessaria in ogni azienda, orienta la tua carriera nella contabilità.

L’evoluzione nell’organizzazione aziendale, in qualsiasi settore (dall’industria alle imprese di servizi commerciali), ha aperto nuovi contesti in cui puoi agire sia come dipendente che come libero professionista.

Infatti, se saprai coltivare le tue competenze e capacità, potrai operare come consulente contabile o costituire una società di servizi in outsourcing. La contabilità è un settore in cui puoi mettere alla prova le tue capacità e costruire un radioso futuro professionale.

Come diventare addetto alla contabilità generale

Le caratteristiche di un addetto alla contabilità e le mansioni cui è chiamato, richiedono competenze specifiche. Ecco perché non puoi improvvisarti come esperto contabile.

Hai bisogno di un bagaglio scolastico che preveda almeno un diploma in ragioneria o un diploma tecnico di gestione aziendale. Inoltre, molte aziende, in particolare quelle di grandi dimensioni, richiedono corsi di laurea specifici in economia aziendale.

Tuttavia, i continui aggiornamenti, sia normativi che tecnologici, richiedono capacità di adattamento e una forma mentis votata all’apprendimento continuo. Quindi, è indispensabile investire il tuo tempo in corsi periodici di adeguamento e approfondimento certificati, per migliorare il tuo curriculum e le tue competenze.

Qsfera organizza corsi di contabilità con docenti qualificati per permetterti di acquisire tutte le competenze utili alla tua carriera. Attraverso attività teoriche e pratiche, ti aiutiamo a raggiungere i tuoi obiettivi con metodologie di apprendimento efficaci e coinvolgenti.

Per sapere com’è organizzato il nostro corso di contabilità base, e capire quali saranno gli argomenti affrontati, contattaci senza impegno.


  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.


 
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Maggio 2021 08:27